Giano

Domande e risposte dal 18/12/2010 al 06/01/2011

Tags: , , , , , , , , , , ,

amore

Giulia ha scritto:

Buongiorno!! quest’anno dovrò affrontare la maturità, frequento il liceo psicopedagogico e sto cercando fin da ora un percorso sulla tesina! l’ho trovato.L’argomento è romeo e giulietta: l’amore di ieri e l’amore di oggi. Vorrei fare un confronto su come è cambiato l’amore durante il tempo. i collegamenti k ho trovato sono:
ITALIANO: GABRIELE D’ANNUNZIO,ESTETISMO.
LETT. LATINA:PLINIO IL GIOVANE
FILOSOFIA:NIETZCHE E SHOPENHAUER
METODOLOGIA:L’AMORE
PEDAGOGIA:LA FAMIGLIA E I RUOLI GENITORIALI
INGLESE:SHAKESPEARE
come materie da collegare manca diritto, anatomia, arte,storia.
come le sembra?? accetto suggerimenti! grazie mille anticipatamente

Cara Giulia,
l’argomento da te scelto è molto interessante e ovviamente romantico. I consigli che ti do sono i seguenti. Io inizierei il lavoro con un excursus per comprendere come è cambiato il rapporto amoroso nei secoli poiché è evidente che l’amore al tempo di Giulietta e Romeo è diverso da quello di oggi o di altre epoche, anche se probabilmente il sentimento profondo che lega due persone può essere lo stesso, ma sicuramente le modalità e il contesto storico culturale in cui si sviluppa cambiano moltissimo. A questo proposito ti segnalo un divertente film di Buster Keaton. Detto questo ne approfondirei, attraverso i collegamenti alcuni aspetti a partire naturalmente dalla tragedia del Bardo di cui ti mando una clip . Per quanto riguarda i collegamenti che indichi mi servirebbe sapere perché hai scelto proprio quelli e come intendi svilupparli per darti consigli e giudizi. Per storia i riferimenti possibili sono molti,  tutti quelli per cui l’amore si è intrecciato con eventi importanti. L’amore di re Giorgio V e Wallis Simpson, Mussolini e Claretta Petacci e tanti altri. Per diritto potresti prendere in considerazione il diritto di famiglia con particolare riferimenti ai nati fuori dal matrimonio e in particolare alle recentissime norme che li equiparano agli altri figli. Per arte non hai che l’imbarazzo della scelta. Arte e amore sono un connubio presente in tutti i secoli. Il bacio di Hayez o di Klimt, Amore e psiche di Canova, L’amore sacro e l’amore profano di Tiziano e potrei continuare.

Per il momento ti saluto, se hai ancora bisogno di me riscrivimi.
Ciao,
Giano

cioccolata

Jessica ha scritto:

caro giano,
frequento un liceo linguistico e sono indecisa tra 2 tesine per la maturità. Una riguarda il cioccolato e l’altra la bella e la bestia. Per quanto riguarda il cioccolato l’ho collegato in inglese con la fabbrica di cioccolato, diritto con la legge sul cacao, geografia l’america latina; però vorrei collegarla anche a francese e tedesco non so magari con qualche altro film o libro che parlano di cioccolato.. Per la bella e la bestia ho  collegato solo italiano con calvino e francese con la versione della bella e la bestia scritta da jeanne marie laprince de beaumont però vorrei anche collegare tedesco e inglese perchè sono le lingue che mi piacciono di più però non so come..

Cara Jessica,
ci sono molte cose nella tua lettera perciò cercherò di andare in ordine a partire dal cioccolato che sai è il nostro cibo ovvero  il cibo degli Dei chiamato così perchè presso i Maia il suo consumo era riservato solo ad alcune classi della popolazione (sovrani, nobili e guerrieri). E da quel tempo che noi qui sull’Olimpo ne consumiamo grandi quantità. Detto questo mi pare che hai già individuato la tua mappa concettuale a cui, come dici manca francese e tedesco. Io però ti consiglierei di allargare il discorso al cibo in generale per poi incentrare il tuo discorso sul cioccolato. A questo scopo puoi consultare la mia maxivoce cibo. Per francese ti consiglierei di fare riferimento a Anthelme Brillat-Savarin (1755-1826) e al suo libro Physiologie du Gout, ou Meditations de Gastronomie Transcendante , pubblicato nel 1825 e ancor oggi di piacevolissima lettura il quale a proposito del cioccolato scriveva, tra l’altro:

“Chiunque abbia troppo accostato alle labbra il calice della voluttà; chiunque abbia occupato nel lavoro gran parte del tempo destinato al sonno; chiunque,     essendo uomo intelligente, si sente momentaneamente svanito; chiunque non possa sopportare l’aria umida, il tempo lungo, l’atmosfera pesante; chiunque sia tormentato da un’idea fissa che gli toglie la libertà di pensare: tutti costoro si prendano un buon mezzo litro di cioccolata ambrata…”

Per tedesco proprio non mi viene in mente nulla e dunque non tratterei questa disciplina poichè credo che per farlo bisognerebbe operare una forte forzatura. Per quanto riguarda i film ti consiglierei Chocolade di cui ti mando una clip e ancora più in generale per il cibo Come l’acqua per il cioccolato. Infine non trascurerei di fare un collegamento ad economia e all’importanza di questo prodotto nel commercio moldiale. Per i libri non hai che l’imbarazzo della scelta. Quello che ti suggerisco  è questo.
Anche per La bella e la bestia ti do gli stessi consigli di prima: allargare il discorso alle favole e collegare solo inglese attraverso la versione cinematografica inglese di questa storia prodotta da Walt Disney con la bellissima canzone di Celin Dion. Anche qui tralascerei il tedesco per le stesse ragioni di cui ho detto sopra.
Ciao,

Giano

Continua a leggere…